Che mobili scegliere per arredare la camera da letto?

Che mobili scegliere per arredare la camera da letto?

Arredare la camera da letto significa camminare sul confine della praticità e dei piccoli dettagli. Niente come questa stanza rappresenta maggiormente il nostro luogo sicuro: il nostro nido.

Per alcuni, la camera è semplicemente il luogo del riposo e del relax. Per altri, invece, è un posto dove sviluppare la propria creatività e le proprie passioni.

Per questi motivi, dalla scelta del letto, alla cura degli accessori, proviamo a darti qualche consiglio.

Il letto

Partiamo dal mobile più importante: il letto. Tra design, stile e praticità, la varietà non manca.

  • Letto a parete. Testate, pediera e guide laterali sono le caratteristiche principali di questa tipologia di letto.
  • Letto imbottito. La peculiarità è la sua morbidezza. La testiera e la pediera spesso sono rivestiti da tessuti.
  • Letto contenitore. La sua caratteristica principale è la praticità. Questo tipo di mobile, infatti, presenta cassetti incorporati o un unico contenitore, nei quali è possibile riporre vestiti, coperte o biancheria liberando così spazio dagli armadi. Ideale per camere piccole o se si vuole arredare la camera con pochi mobili.
  • Letto a baldacchino. Raffinato e barocco. Una struttura a letto che presenta 4 colonne che si estendono dalla testata alla pediera. Tali colonne possono essere collegate tra loro con tende, in modo da ricreare un effetto rifugio e un maggiore senso di intimità. Attenzione, però, meglio optare per questa scelta se si hanno camere con soffitti alti, al fine di evitare un senso di soffocamento o eccessivo riempimento della stanza.
  • Letto a piattaforma. Basso e dal design moderno. Ideale per uno stile minimal.

Armadi, comodini, cassettiere e comò

La camera da letto è il luogo del confort e del rifugio. Ma non solamente per te: anche per i tuoi vestiti. La scelta, in questo caso, dipende da quanto spazio si ha a disposizione e dal numero di vestiti che si possiedono. Insomma, anche se il design è importante, lo stile lascia più spazio alla praticità.

  • Armadio. L’elemento principe per contenere i tuoi abiti. Diciamo che se lo spazio dell’armadio è sufficiente, potrete fare a meno di comò e cassettiere: più spazio e maggiore risparmio. La scelta dell’armadio, inoltre, può influire molto sul design della vostra camera da letto. Ad esempio, un armadio con parete/studio, può comprendere una libreria e un piano di lavoro, dando una sensazione più vissuta alla vostra camera. Un armadio a specchio o strike, invece, aggiunge alla funzionalità un forte elemento decorativo.
  • Comò. Contenitori bassi e ampi, che includono diversi cassetti di grandi dimensioni. Si tratta di mobili molto versatili e possono essere ornati da elementi decorativi: foto e soprammobili, ad esempio. Ma anche aggiungere uno specchio a muro immediatamente sopra.
  • Cassettiera. Più alto e con cassetti più sottili, rispetto al comò. Anche se la gamma dei modelli è più ampia, c’è meno spazio per la personalizzazione, in quanto il ripiano superiore ha, solitamente, una superficie più piccola.
  • Comodino. Rigorosamente di fianco al letto, non dovrebbero superare l’altezza del materasso. Questo perchè la parte superiore del comodino, serve per appoggiare elementi essenziali e facilmente raggiungibili, anche al buio: telefono, lampada, acqua.

Altri mobili

Abbiamo scritto diverse volte che la camera da letto è il luogo del riposo, del confort e dell’intimità. Spesso è associata con la notte o comunque con il termine della giornata. Ma le regole non sono uguali per tutti. Per alcune persone, infatti, la camera da letto è una stanza maggiormente vissuta. C’è ci gioca ai videogame, chi guarda la televisione o, semplicemente, legge un libro, anche durante il giorno. Insomma, se questo è il tuo stile, allora perché non inserire altri mobili?

  • Scrivania. Se avete un appartamento piccolo, magari un bilocale, potreste aver bisogno di un mini ufficio separato dall’area giorno della casa. Oppure, siete una persona creativa ed avete bisogno di uno spazio dove studiare, disegnare o scrivere.
  • Panchina o divano. Una soluzione comodissima, spesso collocata all’estremità del letto e adatta alle personalità un po’ più disordinate. Spesso, infatti, una panchina o un piccolo divano, nasce per sedercisi sopra. Nella realtà, diventa una succursale dell’armadio 🙂

Accessori

Concludiamo con elementi di pura decorazione. Ovvero, tutti quegli accessori che danno un tocco personale alla vostra camera da letto.

  • Tappeti. Un posto morbido da sentire appena svegli. Ma anche un elemento decorativo importante. Fate molta attenzione alle dimensioni, che siano proporzionate alla stanza. Il rischio è appesantire il design della camera da letto. E, ricordate, che i tappeti vanno puliti frequentemente, per evitare polvere e acari fastidiosi.
  • Quadri e stampe. Vuoi svegliarti e addormentarti con qualcosa che ami e che ti rappresenti? Allora orna i muri della tua camera da letto con qualcosa di realmente distintivo e speciale per te.
  • Specchi. Utili se la camera da letto è il luogo dove ti prepari prima di uscire o per andare a lavoro. Ma importanti anche per stanze piccole, in quanto tendono a dare una dimensione più grande all’intera camera.
  • Cuscini. Non parliamo solamente dei guanciali, sopra i quali ti addormenti. Ma dei cuscini da ornamento. Crediamo che una camera da letto possa definirsi tale solamente se comunica relax. E nulla è meglio di cuscini aggiuntivi.
  • Lampade. Non solo ornamento. Le lampade sono fondamentali per creare l’atmosfera giusta. Ma anche per leggere un buon libro prima di andare a dormire. Consigliamo delle lampade con luci regolabili, in modo da avere maggiore scelta nel trovare l’illuminazione giusta, a seconda della necessità del momento.

Giordano Arreda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *