Come dare luminosità a un appartamento buio?

Come dare luminosità a un appartamento buio?

Non tutti gli appartamenti sono perfetti. Anzi, trovare una casa senza nessun difetto è molto difficile. Se il vostro alloggio vi soddisfa in diversi aspetti, ma pecca in luminosità naturale, non buttatevi giù di morale. E non pensate che l’unica soluzione siano costosi lavori di ristrutturazione.

A volte, basta semplicemente lavorare sull’arredamento. Ecco alcuni consigli:

Quali colori scegliere?

Iniziate con il bianco. Il modo migliore per diffondere la luce è utilizzare il più possibile il bianco come colore per le pareti, in quanto riflette la maggior quantità possibile di luce, non assorbendo nessun colore. Ma non limitatevi alle pareti, utilizzate il bianco anche per alcuni elementi dell’arredamento, come cornici, tende e copridivano.

Molti di voi si staranno chiedendo: quindi bisogna arredare tutta la casa di bianco? Assolutamente no. Consigliamo di utilizzare elementi di arredo con tonalità di blu. La luce naturale, infatti, è fredda, mentre le lampadine a incandescenza più comuni tendono a restituire una luce calda. Per questo motivo, utilizzate il blu per raffreddare le luci e restituire una luminosità più naturale.

Infine, contrastate con qualcosa di nero. Può sembrare una contraddizione, ma non è così. Alcuni elementi di arredo neri, fanno in modo che quelli chiari che le circondano siano ancora più in risalto.

Camera Aurora AvorioSbarazzatevi delle tende pesanti

A meno che non viviate in un albergo, smontate le tende pesanti e scure: assorbono la luce. Scegliete, invece, tende con tessuti traslucidi. In questo modo, non solo permetterete alla luce di entrare in casa, ma la farete diffondere per tutta la stanza.

E tranquilli, la vostra privacy è garantita ugualmente.

Pareti opache o lucide?

Ricordate che le vernici lucide tendono a creare effetti di bagliore. E ciò può ingannare. Consigliamo, invece, di optare per pareti opache, la cui qualità è riflettere la luce in ogni direzione, illuminando tutta la stanza.

Usate gli specchi

Potete moltiplicare la luce naturale che arriva dalle finestre, facendola rimbalzare sulle superfici riflettenti degli specchi. Ad esempio, potete appendere un grosso specchio di fronte alla finestra principale. Oppure, posizionare diversi specchi di piccole dimensioni per dare luminosità a un corridoio o una stanza più stretta.

Ricordate che, oltre a dare maggiore luminosità, gli specchi tendono a restituire un’immagine del vostro appartamento più ampia. Stratagemma utilissimo sopratutto per chi non dispone di molto spazio.

Tavolo DafneFate scintillare le stanze

Scegliete accessori in acciaio, oro o argento per decorare la vostra casa. Dai soprammobili, alle cornici, gli arredi metallici riflettono la luce alla perfezione. In questo modo gli spazi bui saranno illuminati alla perfezione.

In altre parole, se le vostre stanze non godono di molta luce naturale, utilizzate oggetti luccicanti: tessuti acrilici, mobili traslucidi, tavolini riflettenti e superfici a specchio.

Pulite attentamente i vetri

Lavate i vetri delle vostre finestre e asciugateli con carta di giornale. Lo sappiamo, è un consiglio ovvio e forse per alcuni un’attività noiosa. Tuttavia, finestre senza aloni, schizzi, ditate e polvere, permettono alla luce del sole di fare il suo dovere: illuminare la vostra casa.

Lampadari o lampade a terra?

Entrambi. Ma se dovete scegliere per forza, sentiamo di consigliarvi la seconda soluzione: lampade a terra o a piantana. Se, ad esempio, avete un soffitto basso, installare un lampadario potrebbe darvi una sensazione di soffocamento, abbassando ancora di più l’altezza delle camere.

In questo caso le lampade a terra sono un’ottima soluzione. Innanzi tutto slanciano. Ma, soprattutto, la loro luce indiretta viene riflessa verso l’alto, fornendo una buona alternativa sia al lampadario che all’illuminazione naturale.

Inoltre, scegliete il più possibile lampadine con tonalità fredde.

Valutate attentamente la disposizione di mobili e quadri

Fate in modo che tra la finestra e la parete di fronte non vi sia nulla che possa essere da ostacolo. In questo senso, mobili o divisori non devono mai essere paralleli alla fonte di luce. Distribuite attentamente il mobilio in modo da diffondere la luce del sole, invece di bloccarla.

Stesso discorso per quadri e poster. Se hanno colori molto scuri, non appendeteli di fronte alla principale fonte di luce principale della vostra stanza. Meglio ancora se decidete di appenderli in una camera che non vi interessa sia particolarmente luminosa.


Giordano Arreda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *